Translate

lunedì 18 febbraio 2013

In partenza per Lima (Perù)

Domani da Milano a Parigi e dopodomani dalla capitale francese a Lima. Non per turismo ma per iniziare una raccolta di testimonianze su una grande figura di italiano. Si chiamava Andrea Aziani ed è inutile esplorare la memoria: di lui le cronache non si sono mai occupate, dato questo che accomuna centinaia di testimoni sconosciuti ai giornali ma vivi nel cuore di migliaia di persone.


Andrea era un professore universitario e missionario laico che ha vissuto in Perù per 15 anni, lasciando alla sua morte, improvvisa, quello che si usa definire un “profumo di santità”.
Dai suoi tantissimi amici — Aziani aveva lasciato la stessa “traccia” anche nei luoghi in cui aveva vissuto in Italia — è venuta l'idea di un libro che raccogliesse le testimonianze della sua “febbre di vita”. Iniziamo dal Perù, anche grazie alla collaborazione di Air France.
A Lima sarò ospite della parrocchia di Nostra Signora della Riconciliazione, guidata dal parroco fiorentino don Giovanni Paccosi.
Appuntamento, appena possibile, su queste pagine.
Intanto, continuate a seguire il canale Viaggi su il Messaggero.it e sugli altri quotidiani del Gruppo Caltagirone. È uno spazio in costante crescita e che sto realizzando con un team di giornalisti specializzati in viaggi e turismo.

Nessun commento:

Posta un commento